Questo sito utilizza cookie per consentire la corretta navigazione. Per saperne di più o negare il tuo consenso, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie.

In Bottega, Crescentine e Focacce

In Bottega, una vera e propria “bottega” dove, tra tradizione ed innovazione, si può scoprire ed amare la famosa Crecentina modenese. Un prodotto gustoso e uno degli alimenti più diffusi e famosi della provincia di Modena: la ricetta varia leggermente da comune a comune e anche il nome è fonte di diatribe ed erronee diffusioni. La tigella è infatti la piastra in terracotta rotonda, del diametro variabile fra i 10-13 centimetri e con spessore di circa 1 centimetro che si utilizzava per la cottura delle crescentine. Sappiamo, grazie a ritrovamenti di frammenti di tigelle di epoca medievale, che la Crescentina era già diffusa in quest’epoca.

In Bottega, Crescentine e Focacce

Ogni famiglia produceva le tigelle con il proprio simbolo di riconoscimento ed era possibile osservarle ad asciugare sulla cappa del camino prima della loro cottura. Il decoro che tuttavia si ritrova più frequentemente anche sulle moderne tigelliere in alluminio è quello della rosa a sei punte detta Rosa Comacina, simbolo di buon auspicio e come tale messo sul pane. Nel tempo, la Rosa Comacina - il cui nome deriva dal termine “Comacini” con cui venivano indicati i mastri scalpellini lombardi, esperti nella lavorazione dell’arenaria, è anche divenuta d’uso comune per decorare sia elementi di pregio delle abitazioni, sia oggetti d’uso domestico.
Tantissimi sono le case e i luoghi in cui provare questo prodotto della nostra tradizione. C’è chi predilige il ripieno classico fatto di salumi e formaggi o il famoso Pesto modenese ma c’è anche chi sperimenta, attraverso abbinamenti innovativi, una moltitudine di sapori.
Questo è il caso di In Bottega, a pochi passi dalla Rocca di Vignola.
Per i nostri clienti, dopo aver visitato la magnifica struttura medievale, una pausa gustosa e uno sconto speciale del 10% sulla consumazione.